Erbe spontanee

Home » Erbe spontanee

Fragole allo sciroppo di mela con melissa e fiori di sambuco

Giugno è appena iniziato, e a me pare già finito. Guardo il calendario con l’orario del lavoro, gli altri impegni presi, il pensiero di ciò che vorrei fare e ho l’impressione che sabato 30 sia appena dietro l’angolo. Corre veloce, questa primavera, arranco un po’ nel cercare di starle dietro …

Fragole allo sciroppo di mela con melissa e fiori di sambucoLeggi tutto »

Tagliatelle di grano Turanicum al pesto di fave con fiori di cardo e d’acacia

Pagina bianca. E fuori dalla porta di casa, azzurro, verde brillante, i mille colori dei fiori e calore, accompagnato da un venticello fresco e dal ronzare delle api. In questi giorni maggio si sta facendo di nuovo riconoscere, ed io, nonostante le tante idee e ispirazioni che arrivano continuamente, non …

Tagliatelle di grano Turanicum al pesto di fave con fiori di cardo e d’acaciaLeggi tutto »

Tisana alla calendula, un regalo di aprile

“Amore, quanto mi piace la primavera!!”, gli ho detto in un pomeriggio di metà aprile, abbracciandolo, col sole e il vento addosso, davanti all’immenso mare verde di grano agitato, con quello strano effetto slow-motion da sembrare quasi irreale. L’abbiamo attraversato tante volte, quel sentiero, ma proprio quel giorno abbiamo scoperto …

Tisana alla calendula, un regalo di aprileLeggi tutto »

Risotto con papavero e alliaria al miso

Dallo scorso 29 ottobre l’orologio nella mia macchina è rimasto lì, avanti di un’ora, sintonizzato sull’orario estivo. Colpa della mia pigrizia, senz’altro, e del mio disordine, ma anche, forse, inconscio desiderio di veder già arrivare il successivo marzo e una nuova primavera. Primavera che è partita più timida quest’anno, con un …

Risotto con papavero e alliaria al misoLeggi tutto »

Vellutata di topinambur selvatico e carote con crostini di pane al timo

Le piogge generose di dicembre e poi il calore dei primi giorni di gennaio, hanno reso la terra morbida e cedevole, dolce. Era da qualche tempo che puntavo quegli steli secchi di topinambur, residui dell’autunno ormai passato, dicendomi che sarei andata prima o poi a scavare per estrarne i tuberi, …

Vellutata di topinambur selvatico e carote con crostini di pane al timoLeggi tutto »

Torna su