erboristeria e botanica

Home » erboristeria e botanica

Una nuova stagione

I cambiamenti tra le stagioni, anche se non si direbbe, appaiono più visibili nelle grandi città rispetto a quanto facciano in campagna. O per lo meno, appaiono prima, quando in campagna, a colpo d’occhio, tutto sembra ancora fermo. Così come in autunno sento avvicinarsi di più il grande freddo sotto …

Una nuova stagione Leggi tutto »

Composta (e mostarda) di zucca cedrina, e le incredibili storie dei semi

Lo scorso luglio qualcuno mi ha raccontato una storia affascinante e sorprendente. È la storia di un popolo antico, di una cittadella, di un assedio e di tesori sepolti, tesori che sono stati riportati alla luce di recente, dopo oltre 2000 anni. La cittadella è quella di Masada, nella Giudea …

Composta (e mostarda) di zucca cedrina, e le incredibili storie dei semi Leggi tutto »

Insalata di patate e pomodori con portulaca e pesto selvatico di tarassaco e malva

Agosto è nel vivo, la mezza estate si avvicina, tra caldo torrido e qualche salvifico acquazzone. Fuori il paesaggio sta cambiando, la natura si prepara a raggiungere il picco della sua maturazione, a disperdere i semi e a ridiscendere verso la quiete della terra più profonda, chiudendo un nuovo ciclo. …

Insalata di patate e pomodori con portulaca e pesto selvatico di tarassaco e malva Leggi tutto »

Polpettine di quinoa italiana e fagioli freschi ai semi di cardo su salsa di peperoni arrosto al pepe di Sichuan

Mi capita di indulgere un po’ troppo nel letto, quando l’estate è nel vivo. Mi riduco a portare fuori Urano quando il sole è già al mezzogiorno, le campane suonano tutte insieme e l’ombra sotto le palazzine del paese si assottiglia. Se conoscesse il risentimento, me la farebbe pagare per …

Polpettine di quinoa italiana e fagioli freschi ai semi di cardo su salsa di peperoni arrosto al pepe di Sichuan Leggi tutto »

Tisana alla calendula, un regalo di aprile

“Amore, quanto mi piace la primavera!!”, gli ho detto in un pomeriggio di metà aprile, abbracciandolo, col sole e il vento addosso, davanti all’immenso mare verde di grano agitato, con quello strano effetto slow-motion da sembrare quasi irreale. L’abbiamo attraversato tante volte, quel sentiero, ma proprio quel giorno abbiamo scoperto …

Tisana alla calendula, un regalo di aprile Leggi tutto »

Torna su