Passeggiata di riconoscimento delle piante selvatiche a Abbadia Isola (SI) 7

Organizzatore

GranoSalis
Telefono
3703120351 (solo sms, whattsapp, telegram)
Email
[email protected]

Luogo

Abbadia Isola
Monteriggioni - Siena
QR Code

Data

19 Set 2020
Expired!

Ora

9:30 - 12:00

Costo

15.00

Passeggiata di riconoscimento delle piante selvatiche a Abbadia Isola (SI)

Ad Abbadia Isola da qualche anno, a fine settembre, si svolge lo Slow Travel Fest, il festival del viaggiare lento e delle esperienze outdoor. Non quest’anno, purtroppo, in cui la pandemia ha reso impossibili o troppo difficili da gestire molti festival e rassegne.
Ma noi, col nostro piccolo gruppo, a camminare ad Abbadia Isola ci possiamo andare lo stesso, lungo un tratto dell’antica Via Francigena: il posto è molto bello, vicino alla cittadella medievale di Monteriggioni, tra la Valdelsa e la Val di Merse, immerso in un paesaggio caratterizzato da terra rossa, boschi di querce e colline. La lentezza del passo contraddistingue ogni passeggiata botanica, c’è sempre molto da osservare, e così sarà ad Abbadia Isola!
 
Sabato 19 settembre ore 9:30 – 12:00
Partecipazione: 15 euro a persona.
Prenotazione obbligatoria entro venerdì 18 settembre a [email protected] o al 370.3120351 (sms, whattsapp, telegram).
Raccomandati scarpe e abbigliamento comodi e un fazzoletto per coprire la testa.
 
All’iscrizione vi verrà inviato un modulo da compilare con il regolamento di sicurezza da seguire durante l’escursione. Sarà obbligatorio avere con sé guanti e mascherina (da indossare solo in caso di necessità) e mantenere sempre la dista di 1,8 metri dagli altri partecipanti e dalla guida.
 
Conduce la passeggiata Claudia Renzi, esperta di piante selvatiche, dei loro usi culinari e terapeutici, della loro raccolta e conservazione, ed autrice del blog https://granosalis.org, in cui scrive di cucina naturale, erbe spontanee e autoproduzione dal 2012.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su