Alla scoperta delle erbe spontanee di OrtoMangione

Gli orti naturali sono uno tra i luoghi migliori dove osservare e conoscere la flora spontanea: piante pioniere che colonizzano terreni smossi, opportuniste che approfittano di un surplus idrico per prosperare, semini portati dal vento o dalle nostre scarpe che trovano un terreno soffice dove germogliare senza fatica.

Per lo più vengono considerate semplicemente “erbacce”, una seccatura di cui liberarsi in ogni modo, ma la maggior parte delle spontanee che crescono negli orti può trasformarsi in un’ottima risorsa alimentare e officinale.

Sabato 29 febbraio, dalle 10 alle 12.30, impariamo a riconoscere insieme le erbe selvatiche di OrtoMangione, al campo in Strada di Casciano 8 a Montalbuccio, Siena (4-5 minuti dall’uscita della Superstrada Siena Ovest).
A fine passeggiata, per chi volesse fermarsi a fare due chiacchiere, pranzo condiviso a casa di Pietro e Giulia, appena sopra l’orto: ognuno porta qualcosa e lo mangiamo tutti insieme.

Il costo per la passeggiata è di 15 euro a persona, di cui parte a sostegno di OrtoMangione. Prenotate entro giovedì 27 febbraio scrivendo a [email protected] o via whatsapp e sms al 351.9081539. I posti sono limitati.
Evento facebook qui.

Per chi non lo conoscesse, OrtoMangione è un orto collettivo strutturato come CSA (Comunità che Supporta l’Agricoltura). I soci co-produttori condividono rischi e benefici del progetto, decidendo insieme il piano colturale e ritirando la propria razione di verdure fresche ogni settimana, per tutto l’anno. Ad oggi il progetto conta una sessantina di soci attivi, ma ha spazio per accoglierne di nuovi.
Più informazioni le trovate sul sito di MondoMangione, la cooperativa che dà supporto burocratico e organizzativo al progetto: https://www.mondomangione.it/ortomangione-2/

Data

Feb 29 2020
Expired!

Ora

10:00 - 0:30

Costo

15.00

Luogo

OrtoMangione
Strada di Casciano 8, Siena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su