Vellutata di porri e finocchi alla curcuma

vellutata_finocchi_small
Rallento un po’, pur non avendolo propriamente deciso io. Passo più tempo a casa, complice la pioggia, la nebbia, complice novembre, insomma. Il suo compare dicembre si avvicina a grandi passi, insieme alla febbre natalizia e a tutto quello che ciò comporta per chi lavora in una bottega piena zeppa di cose carine. Niente decorazioni o lucine colorate a casa mia, le cedo volentieri alla vetrina. E già so che il prossimo sarà un mese molto impegnativo.

Rallento e mi rendo conto di quanto poco tempo ultimamente abbia dedicato alle sperimentazioni in cucina, presa com’ero dai troppi impegni, dai laboratori di distillazione, dal tanto lavoro. Torno a sfogliare la mia rivista di cucina preferita con più calma, lasciandomi ispirare, dando un seguito concreto a ciò che mi colpisce. Il più delle volte sono piatti molto semplici, come la vellutata di finocchi e porri che la bravissima Barbara Toselli ha proposto sul numero di novembre. Cremosa, avvolgente, aromatica e colorata. Pochi ingredienti, ma efficaci, assolutamente intonati alla stagione.
Domani ho la consegna per la mia rubrica, che da quasi due anni trovate tutti i mesi su Cucina Naturale. Un pezzo di lavoro l’ho già completato, il resto lo farò all’ultimo, come sempre. Oggi mi prendo cura della mia cucina e anche della mia casa, sempre in fondo alle priorità, poverina, sempre sommersa dal caos, che dopo un po’ sommerge anche la mia mente: è quello il momento in cui capisco che va assolutamente arginato.

Vi lascio già alla ricetta: oggi, una volta tanto, sono di poche parole. Sul numero di Cucina Naturale di dicembre, già in edicola, mi troverete a raccontarvi del kiwi, con un paio di idee carine per utilizzarlo in vista delle feste. Appassionati di autoproduzione ed essiccatori seriali sicuramente apprezzeranno :) Un abbraccio a tutti voi e a presto!

// Vellutata di porri e finocchi alla curcuma //

°° Ingredienti °°

  • un grosso porro
  • 2 grossi finocchi
  • una bella patata
  • una puntina di cucchiaino di pepe rosso di cayenna
  • 2 cucchiaini di curcuma
  • semi di sesamo nero
  • semi di canapa
  • olio e.v.d’oliva
  • sale marino integrale
Affettate finemente il porro e mettetelo in una pentola dal fondo spesso con olio e un pizzico di sale. Aggiungete anche il pepe di cayenna e la curcuma. Lasciate ammorbidire a fuoco basso.
Affettate finemente i finocchi, eliminando le parti coriacee, che potrete tenere da parte per un brodo. Pelate la patata e tagliatela a fettine. Aggiungete le verdure ai porri, mescolate e coprite con acqua fino a poco sotto il livello delle verdure. Portate a bollore, salate e lasciate cuocere per circa 15 minuti.
Frullate la zuppa con un frullatore a immersione. Servitela ben calda guarnendola con i semi, un filo d’olio e qualche rametto di finocchio.
Ti è piaciuto questo post? Condividilo!

6 Risposte a Vellutata di porri e finocchi alla curcuma

  1. Martina ha detto:

    Approfitto di questo tuo periodo di calma ( pre-tempesta!), di questa mia quasi giornata libera e senza orari fissi, del sole che splende e dell’aria tersa … approfitto per mandarti un saluto dopo tanto tempo che non lo faccio!
    Però sappi che nonostante il mio silenzio streghetta seguo sempre le tue tracce (in rete e non ;) ).
    Ora scappo, esco fuori per una camminata nei boschi; non posso far passare una giornata così restando chiusa tra mura e porte chiuse!
    Un abbraccio, buon riposo e buon pranzo

    • Claudia ha detto:

      Martina cara, che bello ritrovarti qui!! E grazie del saluto, lo apprezzo moltissimo :)
      Aria tersa, sì, e freddissima! Ma piena di vita. Ieri anche io una capatina al bosco, molto breve però, giusto il tempo di raccogliere qualche legnetto per accendere il camino. Mi sono fatta riparare dalle grandi querce, per non volare via.
      Un abbraccio a te, grande!

  2. Francesca P. ha detto:

    A volte credo che le parole le dicano i nostri piatti, per noi. E che la voce sia la loro, quando a noi manca. Qui vedo un giallo brillante, una voglia e un desiderio di calore che condivido e che in questa stagione arriva più forte, non solo per le condizioni climatiche, secondo me. La curcuma sa portare il sole sempre, questo il suo bello. Abbinata ai finocchi non l’ho mai provata ma se ti dicessi che da tempo ho in mente una vellutata con questo ingrediente abbinato ai porri, che vira un po’ sul dolce? Sperimenterò presto, tanto frullo verdure un giorno sì e l’altro pure! :D

    • Claudia ha detto:

      Eccome se ce n’è, di bisogno di calore! Ma proprio fisico, anche: vedessi la gelata con cui mi sono svegliata stamattina presto, aprendo la porta-finestra sul giardino…pareva avesse nevicato. E allora frullo pure io verdure con la tua stessa frequenza, oggi mi sa sarà di nuovo la volta della zucca, con curry insieme alla curcuma. Poi verrà il turno del cavolfiore, di cui proprio tu mi hai fatta innamorare, in versione vellutata. Magari ti farò innamorare pure io di questa crema calda e aromatica, ne sono già quasi certa ;)

  3. silvia ha detto:

    Provata! Eccezionale! buonissima! grazie!

Leave a reply