Preparato per cioccolata calda

cioccolata_tazza_small
E va bene, avevo detto di aver già esaurito l’argomento natale col post della scorsa settimana, ma lo sapete che quando mi prende il demone dell’autoproduzione poi non riesco più a liberarmene per un po’! E il natale si presta così bene a queste piccole delizie invasettabili che non posso non approfittarne adesso. Soprattutto se l’invasettabile in questione è anche qualcosa di molto invernale, così adatto a sposarsi con un camino acceso e una copertina della nonna: stiamo parlando della cioccolata calda, una delle coccole preferite di tante e tante persone ogni inverno. Ma non la mia. Stranamente, nonostante il cioccolato in generale mi piaccia molto, non sono un’amante della sua versione in tazza, ma si dà il caso che viva con uno che la adora e che spesso si lascia tentare dalla cioccolata in bustine. Quando invece fare da sé il preparato a cui aggiungere il latte, animale o vegetale che sia, è davvero una cosa semplice e rapida, se ne può fare in abbondanza e averlo lì pronto per tutta la stagione fredda. E quando non si ha latte a disposizione si può aggiungere anche semplicemente acqua. Se poi ci aggiungete qualche aroma particolare, tipo un pizzico di peperoncino, una spolverata di vaniglia, o dello zenzero in polvere, potrete personalizzarla come più vi piace, o seguendo i gusti della persona a cui volete regalarla, tornando al natale. Io ho scelto ancora la cannella, mi sono un po’ fissata in questo periodo. L’ho macinata appena prima di aggiungerla al resto, ha lasciato il suo profumo intenso in cucina per tutto il giorno.
La preparazione, come vi dicevo, è semplicissima, l’unica cosa che richiede un po’ di tempo è grattugiare il cioccolato. É una di quelle cose che decisamente non amo fare in cucina, ma ne vale la pena: tempo fa preparavo il mischione usando solo il cacao e posso assicurarvi che l’aggiunta del cioccolato dà un sapore molto più intenso al tutto. Volendo si potrebbe anche usare un buon mixer per sminuzzare la cioccolata, ma deve essere proprio robusto, e bisogna fare molta attenzione a non far surriscaldare le lame, che il cioccolato si scioglie in un attimo. O ancora si può tagliuzzare manualmente, con buon coltello e un tagliere.
La scelta delle materie prime, come al solito, fa la differenza, scegliete un buon cacao e un buon cioccolato; per lo zucchero ho usato un mascobado, che è profumatissimo e molto saporito, ma se volete un gusto più neutro usate uno zucchero di canna demerara.
Per la ricetta ho attinto dalla izn, che a sua volta l’ha ricevuta da Loretta di Castadiva, una che di cioccolato se ne intende. Nonostante non ami la cioccolata calda, mi sono sacrificata e l’ho provata per voi: oh, che dirvi, potrei anche iniziare a ricredermi :)

// Preparato per cioccolata calda in tazza //

°° Ingredienti °°

  • 120 grammi di cacao amaro in polvere
  • 120 grammi di cioccolato fondente al 70% minimo
  • 200 grammi di zucchero integrale mascobado o demerara
  • 40 grammi di fecola di patate
  • un pizzico di sale
  • due cucchiaini di cannella macinata (o gli aromi che preferite o anche niente)
Mescolate tutti gli ingredienti in una ciotola, tranne il cioccolato. Grattugiatelo finemente e unitelo al resto. Mescolate bene e versate in vasetti di vetro puliti.
Per preparare una tazza di cioccolata calda scaldate 125 ml di latte (di mandorla, di avena, o come vi pare) in un pentolino. In un altro pentolino versate due bei cucchiai di preparato e poi poco latte caldo a filo. Accendete il fuoco e mescolate bene con una frusta fino a ottenere una cremina senza grumi, poi unite il resto del latte, sempre mescolando. Una volta raggiunto il bollore si addenserà in pochi minuti, mescolate spesso per mantenere la fluidità ed evitare grumi.
Versate la cioccolata ben calda nella tazza e godetevela!
Ti è piaciuto questo post? Condividilo!

9 Risposte a Preparato per cioccolata calda

  1. Emanuela ha detto:

    Io ieri ho fatto i barattolini mini mini mon con zucchero demereara e cannella equo…. cioè posso praticamente fare il vaso della ciocco senza nulla e il vasetto dello zucchero abbinato…
    eheheheeee….
    quanto ti adoro.. ma il ciocco tocco lo gratti a mano manovella o ti lasci aiutar dall’attrezzino?
    grazie questa la faccio sicuramente !
    manu manu manu

    • Claudia_GranoSalis ha detto:

      Il cioccolato io lo gratto a mano, con la grattugia quella a quattro lati diversi, e uso i buchini piccoli non da parmigiano, quelli da julienne, per intenderci. Vola un po’ dappertutto ma alla fine riesco a ottenere una mezza vittoria :)

      • Emanuela ha detto:

        grandeeeeeeeeeeee Claudineeeeeee grazieeeeeee!
        ho due persone che la gradiranno sicuramenteeee!!!!
        quanto mi piaccciiiiionooo ste robeeeee!!!!
        ciauuuuuuuuuuuu
        Manu

  2. Daria ha detto:

    Bellissimo dono, l’ho preparato anch’io un paio di anni fa, ma ripeterlo non va mai male!

  3. Francesca P. ha detto:

    Io e la cioccolata ci siamo avvicinate ultimamente a piccoli passi e posso già dire di aver recuperato il rapporto mancato che ho avuto quando ero più piccola… devo ancora decidere cosa preparare per il post di Natale, ma sai che mi stavo orientando proprio su questo ingrediente? :-)
    A me piace molto l’unione con il pepe rosa e devo provare quella con lo zenzero, come hai suggerito tu! Immagino e pregusto le merende delle feste, con tazze calde sul tavolo, luci basse e quiete…

    • Claudia_GranoSalis ha detto:

      Pepe rosa? Ecco, a questo proprio non avevo pensato…mi toccherà provare! E sono molto curiosa di vedere cosa combinerai col cioccolato, se vincerà il posto d’onore…mi dà l’idea che possa essere qualcosa da portare a una di quelle merende, ma non lo dò per scontato, tu sai stupirmi, specialmente da quando prepari la pasta fresca ;)

  4. Mari ha detto:

    E’ un pensiero sempre gradito da grandi e piccini! …e poi d’inverno la cioccolata calda fa proprio Natale!
    ciao Claudia! ne approfitto per farti gli auguri! BUONE FESTE! :-*

Leave a reply