Insalata di finocchi borderline con maionese di pinoli

finocchi_pinoli
La scorsa settimana vi ho detto che vi avrei raccontato qualcosa riguardo a questi mille spostamenti del blog da server a server. Beh, è successo semplicemente questo: GranoSalis aveva una stanzetta in una casa condivisa in Francia, con l’affitto pagato per un anno, l’affitto era lì lì per scadere e quindi o pagava un altro anno o veniva sfrattato. Si dà il caso che PuroCrudo avesse preso una bella casa spaziosa su una nuvoletta in Italia, che si poteva ingrandire e rimpicciolire a piacimento e ha detto: “Ma dai, vieni a stare con me che c’è posto!”. E allora vai di trasloco. Ma il tutto è durato ben poco, che PuroCrudo neanche ha iniziato ad arredare casa che già se la sente stretta e ha deciso di prendere una grossa casa tutta per sé in Francia, per contenere tutta la sua futura espansione. Ormai a GranoSalis l’aveva invitato ad abitare insieme, e che fai lo cacci? E arivai di trasloco.read more

Vegan muffin integrali alle fragole

muffin_fragole
Maggio è il mese in cui sono nata. L’anno scorso è stato il mio trentesimo compleanno e questo blog era lì che girava nella testa, come progetto che prima o poi sarebbe arrivato a terra, forse più poi che prima, che per rimandare c’è sempre tempo. Però quel giorno ho ricevuto un regalo che non mi aspettavo proprio: Gabriele mi ha detto che avevamo un appuntamento, che era una sorpresa, e io proprio non capivo chi poteva esserci ad aspettarci, con chi ci dovevamo incontrare. Insomma, l’appuntamento era con lei, a cui aveva affidato in gran segreto il lavoro di disegnare l’header di GranoSalis. E Chiara ci ha preso subito, solo un paio di revisioni così per provare, ma la sua idea dell’omino con i germogli in testa era perfetta dall’inizio. read more

Acqua di rose – Autoproduzione di Maggio

acqua_rose
Stavolta non vi spaccio un pacchetto di biscotti da regalare come autoproduzione, anche se quella di questo mese l’ho fatta apposta per un altro regalo di compleanno. Cosa inventarsi per autoprodurre un regalo nel mese di Maggio, senza spendere praticamente niente e sfruttando tutto ciò che si può rimediare in giro? Essendo il mio giardino dotato di fecondo e abbondante cespuglio di rose ed essendo la destinataria del regalo un’utilizzatrice di acqua di rose, direi che non ci vuole molto a fare due più due. Riciclando la bella scatola di un regalo ricevuto tempo fa, confezionando il tutto con nastrini vari messi da parte e allegando mazzettino di rose del giardino di cui sopra, il gioco è fatto.read more

Risotto ai fiori d’acacia e pepe verde

risotto_acacia
Maggio è il mese più bello dell’anno, su questo non ci piove. Su questo concetto, non su questo Maggio. Su quello ci piove cheddiolamanda. Ma nelle pause tra una pioggia e l’altra escono fuori delle giornate strepitose in cui ringrazio il destino per avermi portato a vivere in campagna. E ringrazio Urano, il mio cane, che mi costringe a staccarmi dal computer e dal lavoro per portarlo nei campi dietro casa, che in questo periodo sono di una bellezza incredibile: verdissimi, rigogliosi, pieni di fiori sui cespugli di rosa canina, sugli alberi di acacia, nei campi coltivati.read more

Hummus di barbabietole rosse

hummus_barbabietole
Crema di Big Babol gusto fragola? Eh no, anche se è probabile che il colorante che mettono dentro il cubettone di gomma da masticare derivi proprio da quest’ortaggio stupendo alla base della ricetta di cui vi parlo oggi, che è la barbabietola rossa.
Ecco, nonostante sia così straordinariamente colorata e piena di proprietà nutritive, non ho un bel rapporto con la barbabietola…la prima volta che l’ho mangiata è stato 2-3 anni fa, quando me ne sono ritrovate tre nel cestino di verdure assortite che prendevo ogni settimana tramite il GAS di Lucca.read more

Biscotti al cioccolato e fleur de sel – Autoproduzione di Aprile?

biscotti_fleurdesel
E vabbè, lo ammetto, ci sto provando. Questo mese non sono proprio riuscita né a pensare, né tantomeno a realizzare qualcosa per l’autoproduzione di aprile, e sto provando a spacciarvi dei semplici biscotti come originalissima self-production, in tempo in tempo per rispettare il nostro appuntamento giusto alla fine del mese. Però un attimo, non vi fate idee sbagliate, seguitemi in questo breve ragionamento poi ne riparliamo. Si dà il caso che io abbia preparato questi biscotti goduriosi per farne due regali di compleanno per due diverse persone, che ho incontrato a Roma il weekend appena passato.read more

Ciambelline al vino e grani antichi

ciambelline
Questi per me sono mesi faticosi, tutto il mio essere è messo a dura prova, mentalmente, emotivamente e di conseguenza anche fisicamente. Ci sono giorni in cui preferirei essere inghiottita dalla terra piuttosto che trovare una soluzione ai problemi che mi si pongono di fronte e affannarmi dietro a pensieri, azioni, relazioni. Poi esco un attimo di casa e le strade sono così:read more

Tarka Dahl e Sovranità Alimentare.

dahl
Questa ricetta indiana capita a fagiolo. É coincisa perfettamente (quando l’ho mangiata, mica ora che scrivo…avete ancora mica scoperto come allungare le giornate? No eh?) col passaggio in Italia di Vandana Shiva, persona che gode della mia piena stima per la battaglia che porta avanti incessantemente per la sovranità alimentare e la libera circolazione delle sementi, contro chi vuole brevettare la vita e toglierci una parte di libertà tra le più importanti, che è alla base della sopravvivenza mondiale e della dignità umana. read more

Polpettine di miglio, quinoa e ortica

polpette_miglio_quinoa
Per la terza settimana di fila, protagonista è ancora un’erba spontanea, una di quelle che tutti, ma proprio tutti possono riuscire a trovare da qualche parte, che abbonda in ogni dove tanto quanto abbonda di proprietà benefiche e preziosi elementi nutritivi.
Sarebbe bello che allo stesso modo queste giornate abbondassero di sole e rendessero più piacevole starsene fuori, in giro per campi a raccogliere cose buone, stesi su un prato col viso teso verso i raggi caldi e appaganti a mò di lucertola. read more

Capperi di tarassaco sotto sale – Autoproduzione di Marzo

capperi
La settimana scorsa ve l’ho già anticipato che il tarassaco sarebbe stato il protagonista dell’autoproduzione di Marzo. Questa ricetta mi ha stuzzicata subito, anche se è stato difficile metterla in pratica visto che, nonostante abiti in piena campagna, non riesco a trovare una fonte affidabile di tarassaco da queste parti. Adesso è pieno dappertutto di quei fiori gialli che tanto ci somigliano, ma che tarassaco non sono (io mi illudo ogni volta e invece no), ce ne sono una miriade, non so neanche come si chiami la pianta e se sia commestibile. Vabbè, non serviranno ai nostri scopi, ma sono davvero uno spettacolo in questi giorni, se ci passeggiate in mezzo è tutto un brulicare di api che non aspettavano altro che sbocciassero.read more