Archivi per la Categoria: Secondi e piatti unici

Un curry di piselli e patate

curry_patate_piselli
Mi aspettavate? Questo weekend me la sono presa con calma, a dire la verità sono stata piuttosto svogliata e ho preferito passare il mio tempo libero a leggere e pisolare piuttosto che mettermi a scrivere. Allentare la presa sulle scadenze che mi impongo di rispettare mi fa decisamente bene ogni tanto.
É da un po’ di tempo che non pubblico qualcosa di etnico e speziato, mi viene da chiedermi come mai visto che le spezie quasi le metterei pure nel caffè la mattina…sarà che le erbe selvatiche hanno preso il sopravvento sulla mia cucina ultimamente, senza che io facessi assolutamente nessuna resistenza. Fatto sta che io e il cibo speziato andiamo molto ma molto d’accordo, ho una vera adorazione per la cucina indiana e mediorientale e lo spazio delle polverine magiche è sempre stato bello pieno e fornito in tutte le cucine in cui ho vissuto in questi anni.read more

Polpette di bucce di piselli

polpette_piselli_2
Qualcuno, già nello scorso post dedicato alla melissa, si aspettava di veder spuntare la focaccia ai carciofi di cui ho parlato un paio di settimane fa. A qualcun altro nei commenti di quel post ho detto che magari l’avrei pubblicata per il Pasta Madre Day, che per chi non lo sapesse è il 31 maggio, e ora mi trovo a dare clamorosamente buca. Sì, perchè più di un post a settimana, soprattutto in queste settimane, non gliela posso proprio fare a produrli, e come facevo a lasciare indietro questa ricetta squisita di cui vi parlo oggi?! La stagione dei piselli è fin troppo breve e questa chicca ve la dovevo prima che finisse: queste polpettine, oltre ad essere molto ma molto buone, vi permettono di utilizzare ciò che normalmente si scarta in grosse quantità, ovvero le bucce dei piselli. Non sono riuscita a trovare informazioni in giro circa i valori nutrizionali di questi baccelli, ma sono certa che sono ottimi. In ogni caso sono più che commestibili e a livello popolare l’abitudine di cucinarli è ancora abbastanza diffusa.read more

Favetta e cicoria – Puglia Mon Amour parte terza

favetta_cicoria
Alle volte ci metto tanto a mantenere le promesse, che il tempo è tiranno, gli impegni sono tanti e il cervello fatica a stare dietro a tutto e alle volte vuole pure staccare un attimo, ma in questo caso avevo solo bisogno di aspettare il momento giusto. Che è adesso. Adesso che fa freddo, adesso che il camino è acceso tutte le sere, adesso che la stagione è propizia. Eccoci allora alla terza parte della saga Puglia Mon Amour, protagonista un piatto povero ma ricchissimo di gusto (vi siete persi la prima parte? e pure la seconda? Andate a leggere qui e qui). read more

Friselle con i miei capperi

friselle
Eccola quella ricettina a cui avevo accennato qui…ho aspettato che i capperi stessero a riposo nel loro sale un po’ di tempo e oggi li ho usati per la prima volta. Questa è una ricetta ancora tipicamente estiva, ma d’altra parte ancora in estate siamo, e che estate! Il sole è potente e caldo, è uno di quei periodi dell’anno in cui godo come una lucertola a mezzogiorno a mettermi sotto i suoi raggi, specie la mattina appena sveglia, quando prendo il caffè seduta per terra davanti alla porta finestra che dà sul giardino facendo le coccole a Urano, che pure lui non vede l’ora che io mi alzi e apra le grosse imposte di legno per andare subito a rosolarsi per bene. Sta lì fino a che la parte nera del suo pelo non diventa bella calda (quanto mi piace accarezzare un cane o un gatto scuro dopo che è stato un po’ al sole!), poi se ne torna dentro e si rintana nel punto più fresco della casa. read more

Puglia Mon Amour parte seconda: LA FOCACCIA!

focaccia_pugliese
Ah, la stagionalità e l’intransigenza nel seguirla…era dallo sorso settembre che aspettavo con trepidazione il ritorno dei pomodorini di Marcello, quei datterini dolcissimi che veramente sembra di mangiare caramelle, e i ciliegini croccanti e succosi, perfetti per quest’altra meraviglia della cucina pugliese, che è la focaccia! Dopo le orecchiette alle cime di rapa, ecco la seconda attesa parte (io per lo meno l’ho attesa parecchio!) della saga Puglia Mon Amour, finalmente gli ingredienti ci sono tutti! Sì, vabbè, bisogna accendere il forno, ma la temperatura è un pelo più clemente rispetto alle scorse settimane, ce la possiamo fare.read more

Veg Dolmades

dolmades
Questa ce l’avevo in testa da un bel po’, come minimo dalla vendemmia dello scorso settembre, quando ormai le foglie di vite, diventate forti e spesse per proteggere i grappoli maturi, andavano verso la fine del loro ciclo vitale. Mi ero ripromessa di coglierle in tarda primavera, tenere e verdissime, poi come al solito ho fatto tardi, ma per fortuna non troppo. Qualche giorno fa sono andata a salutare i tanti abitanti del Podere Alberese e ho fatto razzia di foglie dal pergolato di uva fragola (sì, sempre quello) che fa ombra agli ingressi degli appartamenti per gli ospiti dell’agriturismo. Beh, razzia…in confronto alla rigogliosa abbondanza della vite quello che ho portato via è ben poca cosa, ma sufficiente a riempire un bel tegame fitto di dolmades, ossia involtini di foglie di vite ripieni di riso.read more

Tarka Dahl e Sovranità Alimentare.

dahl
Questa ricetta indiana capita a fagiolo. É coincisa perfettamente (quando l’ho mangiata, mica ora che scrivo…avete ancora mica scoperto come allungare le giornate? No eh?) col passaggio in Italia di Vandana Shiva, persona che gode della mia piena stima per la battaglia che porta avanti incessantemente per la sovranità alimentare e la libera circolazione delle sementi, contro chi vuole brevettare la vita e toglierci una parte di libertà tra le più importanti, che è alla base della sopravvivenza mondiale e della dignità umana. read more

Polpettine di miglio, quinoa e ortica

polpette_miglio_quinoa
Per la terza settimana di fila, protagonista è ancora un’erba spontanea, una di quelle che tutti, ma proprio tutti possono riuscire a trovare da qualche parte, che abbonda in ogni dove tanto quanto abbonda di proprietà benefiche e preziosi elementi nutritivi.
Sarebbe bello che allo stesso modo queste giornate abbondassero di sole e rendessero più piacevole starsene fuori, in giro per campi a raccogliere cose buone, stesi su un prato col viso teso verso i raggi caldi e appaganti a mò di lucertola. read more

Falafel!

falafel
Questa ce l’ho in archivio da un po’, sarà il caso di spararla adesso prima che inizi la primavera, tempo di rinascita e disintossicazione del corpo, in cui i fritti direi che non sono l’ideale…ecco, con la cucina sana e naturale la ricetta di oggi c’entra ben poco, ma lo sapete che per me il mangiare bene non è un ossessione, ma una linea guida a cui sgarro senza sensi di colpa. E questo per quanto mi riguarda è uno dei meglio modi per sgarrare! Una delle mie ricette preferite della cucina araba, ringrazio Marta che a Firenze mi ha fatto provare i falafel fatti in casa per la prima volta, da lì ho trovato la mia ricetta perfetta, che è questa qui, ispirata a ciò che ho trovato su vegan3000.read more