Archivi per la Categoria: Erbe spontanee

Ricette di cucina naturale e stagionale con le erbe spontanee, monografie sulle piante selvatiche, suggerimenti per l’uso officinale delle erbe, riconoscimento, raccolta, essiccazione.

Su GranoSalis racconto il mio percorso di conoscenza di erbe, frutti e arbusti spontanei della mia zona, la bassa Toscana, condividendolo con voi. Uso molto le erbe selvatiche nella mia cucina, soprattutto in primavera e in autunno, raccolgo piante officinali e ne faccio preparati erboristici semplici da realizzare in casa, oltre ad essiccare le erbe per infusi e tisane utili in ogni stagione.

Malva essiccata, fiori e foglie – Autoproduzione di Luglio

malva
Stavolta non mi riduco all’ultimo momento come al solito e l’autoproduzione di luglio me la sparo subito come primo post di questo mese. Anche perché in certi casi non è che si possa aspettare troppo…quando hai un’ideuzza in cantiere che coinvolge un’erba spontanea, nel momento che la fioritura raggiunge il suo massimo è meglio sbrigarsi e approfittarne il prima possibile. Questo è il momento d’oro della malva, una pianta che più comune non si può e una delle più utilizzate in assoluto in fitoterapia, nella cosmetica naturale e pure in cucina.read more

Acqua di rose – Autoproduzione di Maggio

acqua_rose
Stavolta non vi spaccio un pacchetto di biscotti da regalare come autoproduzione, anche se quella di questo mese l’ho fatta apposta per un altro regalo di compleanno. Cosa inventarsi per autoprodurre un regalo nel mese di Maggio, senza spendere praticamente niente e sfruttando tutto ciò che si può rimediare in giro? Essendo il mio giardino dotato di fecondo e abbondante cespuglio di rose ed essendo la destinataria del regalo un’utilizzatrice di acqua di rose, direi che non ci vuole molto a fare due più due. Riciclando la bella scatola di un regalo ricevuto tempo fa, confezionando il tutto con nastrini vari messi da parte e allegando mazzettino di rose del giardino di cui sopra, il gioco è fatto.read more

Risotto ai fiori d’acacia e pepe verde

risotto_acacia
Maggio è il mese più bello dell’anno, su questo non ci piove. Su questo concetto, non su questo Maggio. Su quello ci piove cheddiolamanda. Ma nelle pause tra una pioggia e l’altra escono fuori delle giornate strepitose in cui ringrazio il destino per avermi portato a vivere in campagna. E ringrazio Urano, il mio cane, che mi costringe a staccarmi dal computer e dal lavoro per portarlo nei campi dietro casa, che in questo periodo sono di una bellezza incredibile: verdissimi, rigogliosi, pieni di fiori sui cespugli di rosa canina, sugli alberi di acacia, nei campi coltivati.read more

Polpettine di miglio, quinoa e ortica

polpette_miglio_quinoa
Per la terza settimana di fila, protagonista è ancora un’erba spontanea, una di quelle che tutti, ma proprio tutti possono riuscire a trovare da qualche parte, che abbonda in ogni dove tanto quanto abbonda di proprietà benefiche e preziosi elementi nutritivi.
Sarebbe bello che allo stesso modo queste giornate abbondassero di sole e rendessero più piacevole starsene fuori, in giro per campi a raccogliere cose buone, stesi su un prato col viso teso verso i raggi caldi e appaganti a mò di lucertola. read more

Capperi di tarassaco sotto sale – Autoproduzione di Marzo

capperi
La settimana scorsa ve l’ho già anticipato che il tarassaco sarebbe stato il protagonista dell’autoproduzione di Marzo. Questa ricetta mi ha stuzzicata subito, anche se è stato difficile metterla in pratica visto che, nonostante abiti in piena campagna, non riesco a trovare una fonte affidabile di tarassaco da queste parti. Adesso è pieno dappertutto di quei fiori gialli che tanto ci somigliano, ma che tarassaco non sono (io mi illudo ogni volta e invece no), ce ne sono una miriade, non so neanche come si chiami la pianta e se sia commestibile. Vabbè, non serviranno ai nostri scopi, ma sono davvero uno spettacolo in questi giorni, se ci passeggiate in mezzo è tutto un brulicare di api che non aspettavano altro che sbocciassero.read more

Misticanza di foglie e fiori di Pratolina, Pimpinella, Tarassaco, Piantaggine e Violetta

misticanza
21 Marzo finalmente! Giorno-uguale-notte, in perfetto equilibrio. Da domani le ore di luce avranno la meglio e potremo iniziare a lasciarci alle spalle questo lungo inverno. Mi è sempre piaciuto festeggiare l’arrivo della Primavera, molto più di altre ricorrenze “istituzionali” e quest’anno ne sento un particolare bisogno. L’inverno mi è sembrato lunghissimo, parecchio avido di sole e abbastanza faticoso. Mi sono dovuta mettere alla prova in tante cose nuove e sento un gran bisogno di una bella carica di energia vitale, di un’esplosione di colori e di odori, di luce e calore, di verde prepotente che invade tutto.read more

Infuso riscaldante allo zenzero e peperoncino

tisana_zenzero
Ebbene sì, mi sono presa una vacanza…10 giorni che non scrivo su questo blog! Che vi devo dire, mi ci voleva e mi sento molto bene dopo questa pausa, pronta a mettermi sotto per l’inizio del nuovo anno con nuovi progetti e attività che piano piano vi rivelerò anche attraverso queste pagine. Il bellissimo sole che insieme al clima insolitamente mite ha accompagnato il Natale e ancora illumina questa fine del 2012 è un bel preludio per un nuovo inizio.
Per chi si fosse dato agli eccessi durante il Natale e per chi lo farà durante la notte di San Silvestro, oggi propongo un bel rimedio naturale ed efficace per quando il corpo chiede il conto e entra in malattia. read more

Rosa canina – Autoproduzione di Dicembre


Fuori piove a dirotto, da due giorni. Io, appena sorseggiato l’ultimo succo di melograno che la mia prodiga pianta mi ha concesso (non so quando mi rassegnerò al fatto che non ho più melograni da spremere), approfitto del diluvio per starmene qui rintanata e parlarvi un po’ della mia ultima raccolta di frutti selvatici. Finalmente una rispolverata alla categoria delle erbe spontanee, che nella stagione fredda se ne sta un po’ in letargo pure lei. Novembre è il mese ideale per raccogliere i falsi frutti di rosa canina, il che oltre a dare l’occasione per bellissime passeggiate lungo sentieri di campagna, ci consente di fare scorta di queste bacche preziose, utilissime guardacaso proprio per prevenire e contrastare i vari malanni invernali. Ma quanto è saggia la natura?read more

Olio di iperico


Scrivere in questo blog sta stimolando prepotentemente la streghetta che è in me. Oltre a sperimentare e armeggiare in cucina, metto il radar ogni volta che mi ritrovo a camminare in un prato, per individuare e riconoscere le erbe che incontro, e quando sono a casa mi metto su internet e sui libri per vedere che ci si può fare con tutto questo bendiddio. “Ma come, questo è un blog di cucina, mica di erboristeria”, direte voi. É vero, nasce così, ma neanche ha iniziato a diffondersi che già mi è sfuggito di mano :-).read more

Equiseto


Tra le altre, tante cose che crescono nei campi qui dietro c’è l’equiseto, cosa che rende me molto contenta e i proprietari dei campi coltivati a grano e girasoli forse meno, dato che questa pianta è altamente infestante. Per quanto mi riguarda ho pensato bene di mettere a frutto quest’abbondanza, raccogliendo un po’ di fusti e mettendoli a essiccare, consiglio che dò anche a tutti quelli che riescano a individuare piante di equiseto da qualche parte. Non dovrebbe essere difficile, dato che cresce un po’ ovunque in Italia, principalmente in luoghi umidi e sabbiosi, sui bordi di fossati o piccoli corsi d’acqua e nei campi incolti. read more