Biscotti al cioccolato e fleur de sel – Autoproduzione di Aprile?

biscotti_fleurdesel
E vabbè, lo ammetto, ci sto provando. Questo mese non sono proprio riuscita né a pensare, né tantomeno a realizzare qualcosa per l’autoproduzione di aprile, e sto provando a spacciarvi dei semplici biscotti come originalissima self-production, in tempo in tempo per rispettare il nostro appuntamento giusto alla fine del mese. Però un attimo, non vi fate idee sbagliate, seguitemi in questo breve ragionamento poi ne riparliamo. Si dà il caso che io abbia preparato questi biscotti goduriosi per farne due regali di compleanno per due diverse persone, che ho incontrato a Roma il weekend appena passato. Di regali se ne fanno tanti, spendendo un sacco di soldi e di tempo ad arrovellarsi il cervello su cosa potrebbe piacere alla persona festeggiata, per poi spesso finire a comprare una cosa qualsiasi mettendoci più o meno soldi e magari ben poco cuore. Alle volte poi capita che non si abbia neanche un euro a disposizione per fare un regalo, ritrovandosi a dover fare di necessità virtù, raggiungendo un risultato quasi sicuramente migliore di quello appena descritto. In quel caso abbiamo a disposizione solo la nostra creatività, i nostri talenti, poche e semplici materie prime magari anche già presenti dentro casa e l’affetto per il destinatario della nostra opera. Molti dei regali più belli che ho fatto (e che ho ricevuto), che avessero o no a che fare con cucina e fornelli, erano delle autoproduzioni e il risultato è sempre stato apprezzatissimo. Occhei, questi sono solo dei semplici biscotti, ma è chiaramente quell’ultimo ingrediente segreto a renderli speciali. Che dite, vi ho convinto?
biscorri_fleurdesel_2
Che poi, saranno pure dei semplici biscotti, ma molto raffinati e soprattutto mooolto buoni. Era da tempo che volevo proporveli, da quando li ho visti sul bellissimo blog Sweetie’s Home: è stato amore a prima vista, poi confermato dal primo morso quando li ho rifatti. Ho voluto provare a rendere vegan la ricetta di Manuela, sostituendo il burro con una miscela di olio di semi di girasole e avocado, scoprendo che funziona alla perfezione. La particolarità di questi biscotti è l’aggiunta del fleur de sel, che col cioccolato di sposa alla perfezione. Io l’ho preso in Camargue quest’estate, ma a quanto leggo in giro non serve andare così lontano, si trova anche in qualche supermercato fornito, che sia fleur de sel francese o fiocchi di sale delle notre saline siciliane.

// Biscotti al cioccolato e fleur de sel //

°° Ingredienti °°

  • 175 grammi di farina
  • 150 grammi di cioccolato fondente (al 70% minimo)
  • 30 grammi di cacao amaro in polvere
  • 120 grammi di zucchero di canna mascobado o dulcita
  • 50 grammi di zucchero a velo (sempre di canna, ve ne parlo nella ricetta)
  • 60 grammi di olio di semi di girasole
  • 60 grammi di avocado maturo
  • mezzo cucchiaino di fleur de sel
  • mezzo cucchiaino di bicarbonato
In una grande ciotola miscelate insieme la farina, il cacao e il bicarbonato. In un robot da cucina versate l’olio di girasole e i 60 grammi di avocado maturo privato della buccia e tagliato a pezzetti. Lavorateli insieme finché non saranno ben amalgamati, poi aggiungete lo zucchero di canna e lo zucchero a velo e continuate a lavorare brevemente. Per fare lo zucchero a velo di canna, mettete il peso di zucchero che vi serve in un macinacaffè e fate andare per circa 20 secondi, o comunque finchè non è tutto ben sminuzzato.
A questo punto bisogna grattugiare il cioccolato. Confesso che detesto questa parte della ricetta, perché non ho trovato altro modo che grattugiarlo tutto a mano con una grattugia a scaglie larghe ed è davvero snervante. Manuela dice di usare un robot da cucina, ma il mio proprio non ce la fa. Comunque, dopo aver in qualche modo grattugiato questo cioccolato maledetto, unitelo alla ciotola della farina e successivamente unite anche la miscela di grassi vegetali e zucchero. A questo punto aggiungete il fleur de sel e amalgamate rapidamente il tutto con le mani; l’impasto potrebbe tendere ad attaccarsi un po’, quindi tenete poca farina a portata per pulirvi le mani.
Dividete l’impasto a metà e formate due cilindri di più o meno 5 centimetri di diametro, avvolgeteli nella pellicola trasparente e fateli stare in frigo per almeno 2 ore. Passato il tempo necessario tagliate i cilindri a pezzi di 1,5 centimetri di spessore e poggiateli su una teglia ricoperta di carta da forno tenendoli un po’ distanziati tra di loro. Fateli cuocere in forno preriscaldato a 180° per 15 minuti, poi sfornate e lasciateli raffreddare.

Se volete seguire la ricetta di Sweetie la trovate qui, in questo caso seguite le sue istruzioni, soprattutto per la cottura. Confezionate i vostri biscotti come più vi piace, anche quello è parte integrante del regalo autoprodotto. Ancora tanti auguri a mia madre e alla mia amica Marta!

Ti è piaciuto questo post? Condividilo!

8 Risposte a Biscotti al cioccolato e fleur de sel – Autoproduzione di Aprile?

  1. Manuela Brivio ha detto:

    Troppo bello!!! Li voglio provare anch’io, soprattutto mi incuriosisce una cifra l’utilizzo dell’avocado! Anche il mio fleur de sel viene da un viaggio in Camargue della scorsa estate… Ora capisco chi se ne portava a casa una confezione XXL! E’ vero che lo si trova anche da noi, ma a me sembra comunque diverso, sia per il contributo di aroma che per la consistenza. Sarà una scusa per tornare in Camargue? :D
    Un abbraccio!

    • Claudia_GranoSalis ha detto:

      Eccola qui, la nostra regina dei biscotti! E’ sempre un piacere ricevere i tuoi commenti.
      L’avocado è un ottimo sostituto, ma non da solo, per quello che ho sperimentato io. Ho provato a fare dei brownies usando solo l’avocado e mi sono sembrati troppo pesanti, invece unito con l’olio di semi in questa ricetta l’ho trovato perfetto!

      Pure io la trovo volentieri una scusa per tornare in Camargue, anche perché quando ci sono stata io soffiava un mistral talmente forte che è stato impossibile godersela al meglio, anche se è stato comunque bellissimo stare lì in balia della potenza della natura. Mi toccherà finire al più presto questo fleur de sel e fare un’altra capatina! Ho già qualche altra ricetta in programma…

  2. Marta ha detto:

    Eccomi qui, una delle fortunate destinatarie di questo dolcissimo regalo.
    La mia confezione è praticamente finita, e vi assicuro che quando il palato cioccolatoso incontra un fleur de sel c’è da impazzire di gioia!
    Grazie amica mia cara, ti voglio bene

  3. Chiara ha detto:

    Oggi per caso sono tornata sul tuo blog e questa ricetta mi ha folgorato!

    Amo follemente cioccolato e avocado. In più ho del fleur de sel proveniente da Guérande (paesino della costa nord atlantica francese, famoso per le sue saline) che non aspetta altro che essere onorato da qualche ricetta speciale!

    Grazie per l’ispirazione e complimenti per il blog, sei bravissima!

    LucyintheSky (forum LF)

    • Claudia_GranoSalis ha detto:

      Ciao Chiara!
      Quanto piacere mi fa il tuo commento e trovarti qui…mi becco tutti i complimenti molto volentieri gongolando qui sul divano :-)
      Insomma, pare che la ricetta sia stata messa lì apposta per te! Sono contenta di averti ispirata…a presto!

  4. Azzurra ha detto:

    Li ho fatti e sono piaciuti da morire ! Grazie x la condivisione

    • Claudia_GranoSalis ha detto:

      Azzurra, grazie a te per la tua! Raramente ricevo feedback da chi prova le ricette, ma quando succede mi fa un piacere immenso, rende la condivisione più concreta. Grazie!!!

Leave a reply