Archivi per il Mese: febbraio 2015

Sale aromatico agli agrumi

sale_aromatico_agrumi
Buongiorni a tutti, cari i miei lettori! Vi ho un po’ trascurati ultimamente, lo so, mi dovete scusare. Ho preso un po’ troppo treni, percorso un po’ troppe autostrade, sono stata dietro a un po’ di problemi e scadenze e in tutto ciò mi sono pure beccata la febbre, che non mi veniva da…boh? Anni!
Lungi dall’essermi fermata, che il periodo è frenetico, torno un po’ a farmi rivedere qui sul blog, dove già si respira una gran voglia di primavera, di cui credo inizieremo a parlare già dalla prossima settimana, che io dell’inverno mi sono davvero stufata quest’anno, come in realtà succede ogni anno a febbraio. Basta freddo, basta umido, basta cavoli, basta gelate mattutine, basta raccogliere legnetti e accendere il camino. Però degli agrumi non mi sono ancora stancata, anzi, di solito è proprio alle fine dell’inverno che inizio a bere spremute d’arancia. read more

Vellutata di carote viola allo zenzero

vellutata_carote_viola
Scusate la latitanza, ma ho avuto un po’ di difficoltà ad organizzarmi questa settimana. Per varie ragioni da qualche giorno sono a Milano, all’ottavo piano di un megacondominio di periferia, decisamente un bel cambio rispetto al mio abituale nido campagnolo. A parte portare giù il cane la sera prima di dormire, che quando ci si abitua ad avere il giardino è uno sbattimento infinito, mi sento un po’ come nella celletta di un enorme alveare fatto di cemento armato, circondata da centinaia di altre apine che svolacchiano vorticosamente di qua e di là. La città ha però i suoi lati positivi per una che si è abituata alla vita di provincia. read more

Detersivo per il forno con cenere di legna

camino
La casa in cui vivo è piccolina, molto scomoda per certi versi, con i muri talmente sottili che la mattina posso sentire la pipì del vicino scendere goccia a goccia mentre ancora dormicchio nel mio letto, una cucina decisamente essenziale e poco luminosa, un freddo d’inverno che se adesso vi dico quanti gradi ci sono quando mi sveglio vi prende un colpo. Ha dei difetti, ma anche dei pregi, in particolare uno, comune ad altre case in cui ho abitato dopo aver lasciato Roma: il camino. No, dai, quant’è bello il camino? read more